Come partire per uno stage all'estero

Uno stage all’estero può essere davvero un’ottima occasione per mettere alla prova le proprie capacità, linguistiche, di adattamento, pratiche. Tante le mete europee che accolgono ragazzi neolaureati alla ricerca di un’esperienza formativa importante, la scelta della destinazione dipenderà in parte ovviamente dall’occasione lavorativa.

Se ci si muove autonomamente alla ricerca dello stage, per iniziare è una buona idea consultare le opportunità presenti su diversi portali che si occupano dell’argomento. Il portale europeo per i giovani, ad esempio, oppure il portale Eurocultura per la mobilità internazionale, che propone diverse alternative e segnala offerte di lavoro e stage in tutta Europa. Sul portale La tua Europa infine si possono trovare informazioni utili dal punto di vista burocratico. Per gli studenti universitari e per i neolaureati c’è inoltre la possibilità di aderire al programma Erasmus Plus, che include anche stage e tirocini in Europa.

Nella scelta di partire per l’estero hanno certamente un ruolo le aspettative e le reali attrattive offerte da una particolare città, ma questo può in un certo senso limitare il campo e rendere più complesso trovare l’opportunità lavorativa migliore. La tendenza generale è infatti quella di privilegiare le capitali, ed è piuttosto comprensibile, ma va tenuto presente che occasioni lavorative importanti possono trovarsi anche in zone meno conosciute ma con un tasso di occupazione maggiore in determinati settori. È consigliabile perciò essere piuttosto flessibili nella ricerca per non precludersi opportunità inutilmente. Inoltre fuori dalle capitali il costo della vita è generalmente meno alto e questo consente di far quadrare meglio i conti con il salario che in caso di stage potrebbe non essere così elevato.

Uno stage all’estero, qualunque sia la meta, è valutato sempre molto positivamente dalle aziende a cui si sottopone il curriculum, non solo per l’esperienza lavorativa in sé ma anche per lo spirito d’iniziativa e l’intraprendenza che presuppone, soprattutto se a compierlo è un candidato molto giovane. Ogni Paese ha norme specifiche che regolano questo tipo di esperienza. Ad esempio in Spagna lo stage retribuito in azienda è prerogativa degli studenti, mentre per chi è già laureato esistono altre tipologie di contratto. In Francia esistono varie forme di stage in piccole e grandi realtà, opportunità che nascono sia dalle convenzioni tra imprese e università sia semplicemente dalla ricerca autonoma di stage in azienda. Quando si tratta di passare un periodo medio lungo all’estero, oltre alla documentazione necessaria alla permanenza è bene pensare anche a un’assicurazione viaggio, in particolar modo quando la destinazione non fa parte dell’Unione Europea.

Daniela Dall'Alba

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno