Viaggiare in aereo in Italia in tempo di Covid-19: cosa sapere

Il rischio sanitario derivante da Covid-19 è purtroppo ancora in corso, così come stabilito dal Governo che ha disposto varie misure contenitive fino al 31 dicembre 2021. Al fine di ridurre il numero contagi e la diffusione del virus, sarà possibile spostarsi in Italia con l'aereo rispettando alcune regole. Attualmente sono in atto delle norme restrittive, graduate in base al livello di rischio e relative al colore delle singole regioni.

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Le disposizioni sono comunque in continuo cambiamento per questo, prima di affrontare qualsiasi viaggio in aereo, è bene informarsi sulla situazione vigente nelle singole regioni e provincie autonome. I dati aggiornati sono reperibili accedendo al sito ufficiale del Ministero della Salute.

Si precisa, inoltre, che potrebbero entrare in vigore anche particolari restrizioni su zone circoscritte, oltre che limitazioni legate alla provenienza da specifici Stati e territori esteri. Questo vuol dire che i singoli enti territoriali hanno la facoltà di imporre specifiche regole e obblighi ai viaggiatori. Per questo si raccomanda anche di visionare i siti delle regioni interessate.

Viaggiare in aereo: le regole generali in periodo di emergenza sanitaria da Covid-19

Coloro che intendono organizzare un viaggio in aereo in Italia dovranno non solo preoccuparsi di preparare un bagaglio adeguato e della documentazione necessaria, ma anche di rispettare le disposizioni in materia di emergenza sanitaria. A questo proposito, la prima cosa che viene raccomandata, è quella di scaricare in maniera gratuita sul proprio smartphone l'app immuni, che serve a monitorare la situazione sui contagi e quindi a contenere la diffusione della pandemia.

Come noto, inoltre, le autorità italiane hanno anche disposto l'introduzione del certificato verde, ovvero del Green Pass, che permette di beneficiare di tutta una serie di servizi. Questo documento digitale, riconosciuto non solo all'interno del territorio nazionale, ma anche al di fuori dei confini europei, si applica ai trasporti fra le regioni, inclusi quelli aerei.

Più nello specifico, il documento verde digitale, concesso ai cittadini con un'età superiore a 12 anni, permette di accedere all'interno delle aree di ristorazione, musei, piscine, palestre, fiere, convegni e molto altro ancora. Inoltre, al pari del certificato equivalente, si rivela indispensabile per poter salire validamente a bordo di aerei. Il Green Pass potrà essere riconosciuto su tutto il territorio italiano per attestare di aver completato il ciclo vaccinale, ricevuto almeno una dose, essere risultati negativi al test o guariti nel semestre precedente da Coronavirus.

I casi dei viaggiatori rimasti a terra perché non in regola con la documentazione necessaria, oltre che con il Green Pass, sono numerosi. Per questo è bene prepararsi con anticipo e restare aggiornati sulle disposizioni vigenti. Sul punto si segnala anche il modulo dPLF, che i turisti saranno tenuti a compilare con tutti i dati anagrafici e relativi allo spostamento. Conosciuto anche come Digital Passenger Locator Form, questo certificato digitale serve per coloro che fanno ingresso in Italia, oltre che negli altri stati europei. Grazie a questo modulo si possono raccogliere le informazioni riguardanti la permanenza e gli indirizzi dei viaggiatori, in modo che le autorità sanitarie siano in condizione di prendere tutti i tempestivi provvedimenti in caso di contagio.

Al momento per viaggiare in aereo in tutta Italia non sono previste restrizioni particolari, salvo disposizioni regionali da verificare accedendo sui siti ufficiali delle zone interessate. I viaggiatori dovranno comunque presentarsi all'imbarco con una mascherina chirurgica, FFP2 o FFP3, con o senza valvola. All'interno degli aeroporti sono inoltre stati istituiti i centri in cui è possibile sottoporsi al test rapido, con il quale è possibile conoscere l'esito entro 15 minuti. In caso di esito negativo, il viaggiatore potrà ottenere tutta la documentazione necessaria per presentarsi all'imbarco e affrontare il volo.

Il costo del tampone varia in base all'aereoporto e si può pagare direttamente sul posto. Il referto viene sempre rilasciato in doppia lingua, ovvero in italiano e inglese. Prima della data di partenza si raccomanda di prenotare online il proprio tampone per evitare lunghe code e quindi possibili ritardi al check-in.

Altre regole per viaggiare in aereo durante l'emergenza sanitaria

Non solo i viaggiatori che intendono raggiungere località estere, ma anche coloro che vogliono restare in Italia, dovranno prenotare il biglietto aereo prestando molta attenzione, quindi considerando solo le offerte last minute o che comunque vengono aggiornate in tempo reale, così da evitare possibili rischi legati alla cancellazione del volo. Chi effettua le prenotazioni con congruo anticipo dovrà inoltre controllare molto bene l'applicazione di eventuali penalità legate all'annullamento della partenza.

Per poter viaggiare in completa sicurezza è poi fondamentale mettere in atto tutta una serie di comportamenti che servono a limitare la proliferazione del virus. Oltre ad indossare la mascherina, sarà necessario mantenere la distanza di almeno un metro rispetto agli altri passeggeri, lavare in maniera frequente le mani, starnutire coprendo la bocca con un fazzoletto ed evitare di toccare bocca, occhi e naso con le mani.

In arrivo all'aereoporto ai passeggeri, che avranno a disposizione liquidi igienizzanti, verrà anche misurata la temperatura nelle apposite zone dedicate. Si raccomanda in tutti i casi di informarsi sui siti ufficiali regionali per conoscere eventuali limitazioni aggiuntive, richieste di tamponi e possibili quarantene. Sarà inoltre necessario presentarsi all'aereoporto almeno due ore prima rispetto all'orario di partenza.

L'importanza dell'assicurazione per affrontare il viaggio in aereo

Vista l'emergenza sanitaria ancora in corso e le restrizioni in continuo aggiornamento, il rischio di imprevisti legati alla partenza in aereo possono aumentare in modo significativo e per questo è buona regola stipulare una polizza assicurativa specifica per viaggiare in tutta sicurezza. Sottoscrivendo questo contratto assicurativo, l'interessato potrà ottenere un indennizzo per i danni subiti durante il soggiorno in Italia, ma non solo.

L'assicurazione per viaggi in aereo, infatti, può anche coprire tutta una serie di inconvenienti che riguardano ad esempio l'annullamento del volo oppure la perdita dei bagagli. Sottoscrivendo il pacchetto assicurativo maggiormente in linea con le specifiche esigenze sarà quindi possibile intraprendere il proprio viaggio per vacanza, studio o lavoro senza alcuna preoccupazione e con la certezza di non subire danni economici.

Le migliori assicurazioni di viaggio coprono anche eventuali malattie pregresse o contratte durante il soggiorno e gli infortuni. In fase di stipula si consiglia sempre di leggere con molta attenzione le clausole del contratto, specialmente quelle legate ai massimali. In alcuni casi, infatti, la compagnia non riconosce alcun risarcimento, ad esempio quando lo smarrimento delle valigie è dovuto all'incuria dell'assicurato. Non sono oggetto di copertura anche i furti che riguardano denaro, assegni e documenti.

Si ricorda inoltre che la polizza di viaggio può essere stipulata per un singolo soggiorno oppure per più spostamenti durante l'anno. Quest'ultima soluzione, detta polizza annuale viene consigliata ai viaggiatori abituali. Resta sempre ferma la possibilità di estendere la copertura anche ai membri della famiglia oppure agli altri accompagnatori, aspetto molto utile per fronteggiare al meglio ogni possibile inconveniente.

Soprattutto durante l'emergenza da Covid-19 partire dopo aver sottoscritto un'assicurazione è molto importante, visto che in caso di malattie l'interessato potrà ricevere medicinali, assistenza sanitaria, trasporti presso le strutture ospedaliere e persino il rimborso per eventuali interventi chirurgici. Anche in queste ipotesi, tuttavia, non mancano limitazioni ed esclusioni, per cui è bene leggere attentamente la scheda informativa allegata al contratto assicurativo.

Oggi le maggiori compagnie permettono di scegliere la soluzione più adatta anche in base alle caratteristiche del cliente. Esistono, infatti, assicurazioni che si rivolgono ai turisti lavoratori, quindi con una validità che corrisponde a quella del contratto di lavoro. Non mancano poi polizze per gli studenti, che durano per tutto il periodo di formazione. Molto richieste sono poi le assicurazioni per gli sportivi come gli sciatori e quelle per le coppie in viaggio di nozze. Sono anche previste agevolazioni per gli under 30 che viaggiano in aereo per motivi di svago che devono affrontare un programma di studi.

A differenza di quello che si potrebbe pensare, l'assicurazione per il viaggio non comporta un investimento eccessivo. I pacchetti base hanno costi variabili ma in genere abbastanza accessibili. Vale quindi la pena stipulare una polizza che offre ampia copertura per ottenere un rimborso in caso di danni, infortuni e malattie e altri spiacevoli eventi legati allo spostamento. Specialmente chi prenota con largo anticipo potrà recuperare le somme sostenute in caso di annullamento del volo.

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno