Come organizzare un viaggio a Singapore, il diamante d'Oriente

Singapore, con il suo moderno skyline, è una città -stato affascinante ed eclettica, annoverata fra i centri finanziari più importanti al Mondo. Dietro ai grattacieli si cela una metropoli vivace e multietnica, ideale per un viaggio stimolante sotto diversi punti di vista. Al suo volto contemporaneo infatti, si contrappongono arti e culture millenarie, gelosamente custodite in gallerie d’arte e musei famosi come il Peranakam Museum.

La prima cosa da fare per organizzare un viaggio a Singapore, è scegliere la durata del soggiorno e la stagione in cui partire. Bisogna considerare che, se si ha poco tempo a disposizione, è necessario dedicare alla visita della città almeno 3 giorni. Tre giornate sono sufficienti per visitare il Colonial District, simbolo del colonialismo inglese con i suoi candidi edifici in stile britannico. A due passi dal quartiere si trova il Singapore Art Museum, in cui si ammirano sculture, pitture e altre forme espressive. L’anima cosmopolita di Singapore è evidente anche nel Quartiere Arabo, a ChinaTown e a Little India: piccoli universi in cui si respirano atmosfere diverse, perfettamente integrati nella città.

Il mese migliore per partire è febbraio, perché caratterizzato da scarsità di precipitazioni e poca afosità. Da evitare assolutamente novembre e dicembre, mesi particolarmente piovosi e freddi. Per risparmiare sul prezzo del volo, che si aggira attorno a 600 € a/r , è preferibile prenotare con largo anticipo, magari utilizzando un comparatore di offerte online o consultando il sito della compagnia di bandiera Singapore Airlines. L’Aeroporto di Changi è collegato ai principali aeroporti italiani da voli diretti, che impiegano 12 h circa per giungere a destinazione: per questo motivo, è preferibile optare per una vacanza di una settimana. Per entrare nel Paese bisogna munirsi di un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi, mentre il visto d’ingresso, è richiesto solo se la permanenza supera i 90 giorni.

La Farnesina informa i viaggiatori che i costi delle prestazioni medico-ospedaliere a Singapore sono molto elevati, è che non è possibile acquistare farmaci italiani in loco né reperirne di analoghi. Il Ministero degli Affari Esteri, raccomanda pertanto di stipulare un’assicurazione sanitaria prima della partenza, che risarcisca il costo dei medicinali, delle visite e dell’eventuale ricovero in caso di malattia o infortunio. Quando si prepara la valigia, bisogna ricordare di portare con sé un adattatore tipo A, un impermeabile, vista l’elevata probabilità di piogge, nonché scarpe chiuse e comode per visitare la città. È consigliabile farsi un’idea dell’itinerario da seguire già da casa, consultando guide di viaggio online e blog contenenti i consigli di altri utenti. Quanto ai trasporti, efficientissimi e veloci, basta acquistare una volta giunti a destinazione la Singapore Tourists Pass per muoversi in metro, LRT e bus.

Prima di mettersi in viaggio si consiglia di annotare in agenda i contatti della propria compagnia assicurativa, dell’Ambasciata Italiana a Singapore e del Singapore Tourism Board, Ente istituzionale per il turismo. Ecco i numeri e gli indirizzi utili: Ambasciata d'Italia: 101, Thomson Road, # 27-02/03 United Square, Singapore 307591, Tel.: (00 65) 6250 6022; Singapour Tourism Board: 1 Tourism Court, Orchard Spring Lane, Singapore 247729.Tel.: (00 65) 6736 6622, Fax: (00 65) 736 94 23.

Eleonora D'Angelo

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno