Consigli di viaggio alle Canarie: i tropici della Spagna

Non serve andare lontano per sentirsi ai Caraibi. Le Canarie, arcipelago di sette isole situato nell’Oceano Atlantico, al largo dell’Africa, offrono paesaggi tropicali, spiagge da sogno e temperature miti tutto l’anno. Con meno di tre ore di volo dall’Italia si raggiungono Tenerife, l’isola dell’eterna primavera, oppure Gran Canaria, con le sue baie di sabbia bianca bagnate da acque trasparenti, color turchese. Non meno famose sono Fuerteventura, apprezzata per la movida e per gli sport acquatici, Lanzarote, La Palma, Gomera e El Hierro: piccola oasi ricca di tradizioni.

Trattasi di isole vulcaniche, ma avvolte in una natura primitiva fatta di bananeti, piante di agave, di aloe e del famoso albero del drago, che può raggiungere 20 mt di altezza. Un viaggio alternativo alle Canarie, non limitato alle spiagge, può comprendere attività di birdwatching, visto l’enorme patrimonio faunistico locale, oppure di snorkeling, per ammirare il mondo sommerso dei pesci volanti, dei pesci pappagallo e dei delfini. Scegliere l’isola giusta per un viaggio alle Canarie può essere arduo, perché ciascuna merita di essere visitata.

La Farnesina non segnala situazioni di pericolo per l’incolumità personale o endemie in corso: raccomanda però di stipulare una polizza viaggio a copertura delle spese mediche. Sulle isole infatti, in caso di infortunio malattia, può essere difficile reperire farmaci. Un’assicurazione ad hoc invece, assiste il turista all’Estero in ogni momento tramite l’invio di medicine, il pagamento diretto dei farmaci e dell’eventuale ricovero. Le assicurazioni più complete, inoltre, includono la tutela del bagaglio e il risarcimento per annullamento del viaggio.

I collegamenti con le Canarie sono effettuati da diverse compagnie low cost, e la spesa media per un volo a/r si aggira attorno a 300 €. Altrettanto economici sono gli alloggi in loco: Tenerife e Gran Canaria in particolare, pullulano di hotel e residence con piscina a buon prezzo. L’ideale è trascorrere una settimana di relax in una delle isole che presentano maggiori attrazioni, in modo da godere del sole e del mare, senza perdere l’opportunità di fare escursioni. Consigliatissimo è il trekking al vulcano Teide e nell’omonimo Parco Nazionale. Sempre a Tenerife, non può mancare una passeggiata a La Laguna: città antica inserita nei Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Santa Cruz, centro portuale e capitale dell’isola, è uno scrigno d’arte in cui trovare il Museo de Bellas Artes e il Museo de la Naturalezza y El Hombre. Gran Canaria avvolge i visitatori in un’atmosfera coloniale, con i suoi palazzi d’epoca sapientemente ristrutturati. Da non perdere una visita al quartiere vecchio di Las Palmas, in cui svettano le cattedrali di Teror e di Arucas. Molti giovani preferiscono la movida delle Canarie a quella delle Baleari. Oltre al fantastico mare e ai paesaggi tropicali, la movida di Fuerteventura garantisce divertimento 24 ore su 24. Musica dal vivo, happy hour e discoteche sono presenti anche a Tenerife, specie a Playa de Las Americas: cuore pulsante dell’isola.

La cucina locale ha subìto influenze spagnole, ecco perché fra i piatti tradizionali rientrano il Queso asado con mojo (formaggio alla piastra con salsa a base di olio d’oliva) e le Croquetas (crocchette di carne o pesce). Ecco ulteriori informazioni per il vostro viaggio alle Canarie. Per entrare nel Paese è sufficiente la carte d’identità valida per l’espatrio; la moneta locale è l’euro; la corrente è a 220V AC 50Hz (prese a due spinotti tondi);. Per chiamate dall’Italia comporre 0034 seguito dai prefissi delle isole e dal numero telefonico.

Eleonora D'Angelo

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno