Consigli di viaggio: il Giappone

Il Giappone è una delle mete più suggestive al mondo, un’altalena tra il passato, l’attualità e il futuro, tra le più antiche tradizioni e la più avvincente innovazione. Un viaggio da fare almeno una volta nella vita? Pensiamo di sì, e per questo proviamo a dare qualche dritta per un tour dell’arcipelago alla scoperta dei suoi tanti volti.

Il percorso di chi viaggia per la prima volta in Giappone potrebbe partire dai grattacieli di Tokyo per arrivare ai templi di Kyoto e Nara, spingendosi fino a Hiroshima e a Myajima, per poi risalire verso Osaka e Kobe. Se i tempi della vacanza sono più dilatati, si può scendere ancora più a Sud per visitare Nagasaki e Fukuoka, Beppu e Kagoshima ed eventualmente, se la stagione lo permette, navigare verso le isole Okinawa. Ogni località nasconde un mondo, antico o moderno, di colori e di luci, da scoprire o riscoprire secondo il ritmo delle stagioni.

E a proposito di stagioni, quando è meglio partire? Escludendo l’estate piena, troppo calda e umida, il Giappone è una meta che incanta con i suoi colori sia a primavera che in autunno e può essere affascinante anche in inverno, sotto la neve. Molto dipende dai gusti. È certo che l’hanami, la fioritura dei ciliegi, è uno spettacolo unico al mondo, ma anche il periodo autunnale ha la sua magia, per chi ama immergersi nei toni del rosso e del giallo offerti dalle foglie d’acero. La tradizione del momijigari, la caccia alle foglie rosse, interessa in particolare le località di Nikko e Kyoto.

Se si sceglie di partire a primavera, occorre fare attenzione alle date della Settimana d’Oro, che cade tra aprile e maggio. In pochi giorni si concentrano quattro feste nazionali e dal 29 aprile al 5 maggio può essere problematico spostarsi con i mezzi e prenotare attrazioni, ristoranti e alberghi.

Per quanto riguarda i trasporti locali e per raggiungere le tappe del tour il mezzo per eccellenza è il treno, super efficiente e confortevole. Il Rail Pass consente viaggi illimitati su tutte le linee, incluse quelle ultramoderne e velocissime. Per raggiungere le isole si sfrutta la rete di traghetti.

Per entrare in Giappone dall’Italia non serve il visto se la permanenza non supera i 90 giorni. È invece fortemente consigliata un’assicurazione sanitaria per coprire eventuali spese mediche, altrimenti a pagamento.

Daniela Dall'Alba

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00.

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno