Consigli di viaggio in Danimarca: da Copenaghen alle isole Faroe

La Danimarca è uno Stato dai paesaggi variegati, in cui la modernità di città come Copenaghen si sposa con la natura incontaminata degli arcipelaghi di isole, di montagne innevate e sconfinate pianure.

Governata dalla più antica monarchia d’Europa, è costellata di palazzi e castelli reali degni delle più belle favole Disney. Uno studio dell’UNESCO la definisce lo Stato più felice del Mondo e Bill Clinton, ex-Presidente degli Stati Uniti, ha dichiarato di aver tratto ispirazione dal Welfare della comunità danese.

Sono migliaia i turisti che la visitano ogni anno per conoscere le isole Faroe, fare un tour delle pittoresche cittadelle ricche di botteghe o anche, semplicemente, per trascorrere un romantico weekend a Copenaghen. Ecco le informazioni più importanti per organizzare un viaggio in Danimarca.

La Danimarca fa parte dell’Unione Europea e aderisce all’accordo di Schengen. Ciò significa che cittadini italiani, per fare ingresso nel Paese, devono esibire alternativamente la carta d’identità o il passaporto. Per i soggiorni inferiori a 3 mesi in visto non è necessario, neanche per motivi diversi dal turismo (studio o lavoro ad esempio).

È importante sapere che le isole Faroe e la Groenlandia, pur appartenendo al Regno di Danimarca, non aderiscono né all’UE né all’accordo Schengen. Pertanto i visitatori dovranno entrare muniti di passaporto e di assicurazione sanitaria, essenziale per ricevere cure in caso di malattia o infortunio.

Il Ministero degli Affari Esteri segnala la presenza di aree pericolose per i turisti, situate principalmente a Copenaghen nei quarteri Nørrebro, Nordvest, Brønshøj e Husum. La Farnesina consiglia di non circolare nelle ore notturne, di prestare in generale molta attenzione e di annotare i contatti dell’Ambasciata Italiana a Copenaghen prima della partenza (Cancelleria Diplomatica: Gammel Vartov Vej 7 - 2900 Hellerup - Tel. 0045-39626877 - Fax 39622599).

La situazione sanitaria rispetta gli standard europei e non sono previste vaccinazioni obbligatorie. Tuttavia, sempre la Farnesina, consiglia la sottoscrizione di un’assicurazione viaggio. Le assicurazioni viaggio più complete infatti, garantiscono cure in strutture convenzionate, il risarcimento di farmaci, del ricovero, delle visite e dell’eventuale rimpatrio sanitario.

Chi si reca in Danimarca con la propria auto non dovrà stipulare una nuova Rca, perché quella italiana rimane valida, così come la patente di guida. Le autostrade sono gratuite fatta eccezione per i ponti sullo Storebelt ( che collega le regioni danesi di Sjaelland e Fionia) e sull'Oresund ( che collega Danimarca e Svezia).

Fra le mete consigliate, oltre alla capitale Copenaghen, rientrano Roskilde, dalle atmosfere medievali e vichinghe, Odense, ricca di castelli e antichi villaggi e il Castello Frederiksborg a Hillerød, che si innalza sulle isole del meraviglioso lago Slotsø.

I piatti tipici danesi sono principalmente a base di carne o di pesce. Appartiene alla cucina locale è lo smørrebrød: una fetta di pane di segale condita con aringhe, gamberetti o carne cotta o marinata.

Eleonora D'Angelo

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00.

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno