Kenya: consigli di viaggio per vivere la magia di un safari

Boschi, savane, coste bagnate dalle trasparenze dell’Oceano Indiano e arcipelaghi di isole incontaminate. Tutto questo è il Kenya, Stato dell’Africa orientale attraversato dall’equatore e molto variegato dal punto di vista paesaggistico.

Il territorio offre litorali di sabbia candida e fine, meravigliosi sono quelli della contea di Kwale in cui si trova Diani Beach, fra le spiagge più famose del Paese accanto ai paradisi di Wasini Island. Destinazione ideale per i safari, il Kenya ospita fra i parchi più interessanti del continente africano, tra cui il Masai Mara, riserva nazionale e habitat di elefanti, leoni e ghepardi, oppure il parco di Nairobi, che estendendosi per 117 km2 e trovandosi a due passi dalla capitale, rappresenta una delle principali attrazioni turistiche.

Le stagioni migliori per visitare il Kenya sono la primavera e l’autunno, perché caratterizzate da temperature calde e scarsa piovosità. Anche agosto è un mese ideale per rilassarsi sotto il sole delle spiagge keniote: chi invece ha in programma un safari può ammirare la migrazione degli gnu da giugno a settembre, sicuramente, fra le esperienze più emozionanti da vivere in Kenya. Per entrare nel Paese è necessario un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dall’ottenimento del visto, da richiedere sul sito Evisa.go.ke prima della partenza.

Occorre inoltre essere in possesso di un biglietto di andata e ritorno dal quale risulti la durata del soggiorno. Non sono previste vaccinazioni obbligatorie per i cittadini provenienti dall’Italia: per evitare infezioni gastro-intestinali, si consiglia comunque di non mangiare cibi crudi e di bere solo bibite in bottiglia. Il Ministero degli Affari Esteri raccomanda altresì la sottoscrizione di un’assicurazione viaggio a copertura delle spese mediche e dell’eventuale rimpatrio sanitario. I costi delle cure di livello europeo sono infatti molto elevati, e in caso di infortunio o malattia gli ospedali richiedono garanzie per il pagamento dell’assistenza e delle spese di degenza.

Nei principali centri, cioè Nairobi e Mombasa, il livello di criminalità è molto elevato. Per questo motivo, è indispensabile annotare in agenda i contatti della propria compagnia assicurativa e dell’Ambasciata Italiana a Nairobi (UN Crescent, Gigiri, Nairobi - P.O. Box 63389 - 00619 Muthaiga – Nairobi. Centralino 00254205137500; fax: +254. 20. 2247086; cellulare di reperibilità: +254. 722 . 514 327). In Kenya sono presenti ottimi hotel di ogni categoria, sia nelle grandi città che sulla costa. Per vivere una vacanza da sogno però, la scelta perfetta è alloggiare in un lodge in legno all’interno dei parchi naturali.

È consigliabile mettere in valigia dei repellenti per zanzare e altri insetti, da utilizzare specie per la sera quando cala l’umidità e durante le escursioni. Gli appassionati di cibo tipico possono provare diverse specialitàa base di carne e cereali. Il piatto più rappresentativo del Kenya è sicuramente l’ugali, una polenta di farina di mais e acqua. Il fuso orario in Kenya è di due ore in più rispetto all’Italia; la moneta è lo scellino keniota e la corrente elettrica è generalmente di 240 Volt con prese a lamelle piatte. Per chiamare il Kenya il prefisso internazionale è 00254, seguito dal numero del corrispondente senza lo 0.

Eleonora D'Angelo

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00.

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno