Consigli di viaggio in Nuova Zelanda: terra dei Maori

La Nuova Zelanda, antica terra del popolo Māori, è uno stato insulare circondato dall’Oceano Pacifico. Situato a breve distanza dall’Australia, comprende due isole principali e numerosi arcipelaghi, alcuni dei quali disabitati e caratterizzati da una natura incontaminata. Alle coste frastagliate si alternano spiagge di grandi dimensioni, costantemente battute da onde maestose. Non a caso, La Nuova Zelanda è fra le mete di viaggio preferite dai surfisti, che scelgono destinazioni come Piha, Hot Water e Capo Reinga, dominata da un fascinoso faro.

La sua capitale è Wellington, ma la città più popolata, nonché più visitata dai turisti è Auckland: metropoli moderna inserita in un meraviglioso contesto naturale. Il clima temperato permette di visitare il Paese tutto l’anno, ma la stagione migliore per intraprendere un viaggio è sicuramente l’inverno: nei mesi di gennaio e febbraio infatti, le temperature sono piacevoli e le piogge poco frequenti. I voli all’Italia per la Nuova Zelanda prevedono diversi scali e hanno un prezzo medio che si aggira attorno a 800 € a/r. Sono operati da compagnie come Swiss, Air New Zealand e Thai Airways, durano 26 h circa, e vista a durata della tratta, è preferibile prenotare un soggiorno di almeno 10 giorni.

Per fare ingresso nello Stato è sufficiente un passaporto con validità residua di almeno 3 mesi, mentre il visto per turismo o per affari è richiesto solo per permanenze superiori ai 90 gg. È importante sapere che la Nuova Zelanda è altamente sismica e a rischio tzunami, tanto da contare 15mila eventi tellurici l’anno. Per questo motivo è indispensabile tenersi aggiornati sui fenomeni in corso e stipulare apposita assicurazione viaggio. Quest’ultima, se comprensiva di copertura spese mediche, si rivela particolarmente utile poiché l’accesso a diagnosi e cura per gli stranieri è oneroso.

Nel corso del viaggio si può scegliere di soggiornare a Weelington come ad Auckland, o di trascorrere qualche giorno in entrambe le città. La capitale è ben collegata da una linea ferroviaria che consente di raggiungerla in breve tempo, e di visitare il famoso Museo Te Papa, custode della storia coloniale e contemporanea della Nuova zelanda, oppure il giardino botanico Beehive, dove trovare l’intero patrimonio di specie floreali autoctone. Le attrazioni culturali non mancano, ma la Nuova Zelanda è apprezzata sopratutto per gli sport all’aria aperta: per la possibilità di praticare il surf, il bungee jumping e il rafting. Chi ama questo genere di esperienze può recarsi al Tongariro River, perfetto per il tubing sul fiume, e alle Kaituna Cascades, dove si scivola in acqua fra incredibili getti di cascate.

Auckland permette di fare un tour nella cultura Māori, perché ospita il War Memorial Museum, interamente dedicato alle tradizioni più autentiche e antiche. L’attrazione principale della città, visibile da sogni scorcio, è la Sky Tower, che con i suoi 328 m di altezza rappresenta l’edificio più elevato dell’emisfero meridionale. Nei parchi nazionali della Nuova Zelanda come l’Otorohanga Kiwi House, si possono conoscere da vicino i kiwi: uccelli presitorici notturni diventati simbolo nazionale.

La cucina neozelandese è influenzata da quella inglese. Sulla costea si consiglia di assaggiare l’immancabile fish&chips, e un po’ ovunque il kiwi breakfast: tipica colazione a base di uova, pancetta, salsicce, pomodori e funghi. Ecco infine altre informazioni utili. La Nuova Zelanda conta +12 h rispetto all’Italia; la moneta nazionale è il dollaro neozelandese; il prefisso per chiamare dall’Italia è lo 0064 e il voltaggio elettrico richiede l’utilizzo di prese a 3 o 2 lamelle.

Eleonora D'Angelo

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno