Consigli di viaggio: la Colombia fra ritmo e atmosfere latine

Una recente ricerca rivela che la Colombia è il Paese più felice al Mondo, e non potrebbe essere altrimenti. In questo Stato di città colorate, avvolto in una natura rigogliosa e atmosfere di festa, basta lasciarsi andare al ritmo dei balli caraibici e ai sapori latini. La qualità dell’aria è ottimale, grazie al respiro della Foresta Amazzonica, i paesaggi della Cordigliera delle Ande si perdono in orizzonti infiniti e lasciano senza fiato. A ciò si aggiungano le spiagge di sabbia bianca, che salutano il Mar dei Caraibi, gli Oceani, e la Colombia diventa meta per un viaggio meraviglioso.

La separano dall’Italia 11 ore di volo, e per raggiungerla, è necessario combinare diversi voli, prenotando con anticipo i più economici sui motori di ricerca dedicati (per i voli interni le compagnie d riferimento sono VivaColombia e Wingo). È un Paese molto esteso e dotato di diversi aeroporti: il primo passo per organizzare la partenza dunque, è scegliere la destinazione.

Bogotà va prediletta per assaporare la vida colombiana a tutto tondo. Fra i monumenti coloniali ospita 50 musei -tra cui il Museo dell’Oro- intrattenimenti e punti di ristoro in cui provare a pochi pesos (moneta locale) la cucina tipica, a base di ingredienti come frijoles (fagioli), carne, riso, e frutti esotici. Il piatto della capitale è l’ajiaco, una zuppa di patate, pollo e guasca (erba locale).

Medellín e l’Eje Cafetero, stupenda durante il Festival dei Fiori (fine luglio/inizio di agosto), è conosciuta come la città dell’eterna Primavera. È la vera patria del caffè, nonché città natale del celebre artista Botero. La fortificata Cartagena stupisce per il grazioso centro storico, Santa Marta e San Andrés per le spiagge, mentre chi ama la natura e gli sport all’aria aperta, può optare per i dintorni del lago di Tota e San Gil. Il periodo ideale per un viaggio in Colombia è l’inverno europeo, che corrisponde alla stagione secca locale, durante il quale trovare un clima mite, con temperature non elevate e scarse precipitazioni.

Per entrare in Colombia è necessario il biglietto di ritorno e un passaporto con scadenza superiore ai 3 mesi dalla data di ingresso. Il visto viene rilasciato all’arrivo e ha una durata di 90 giorni (per il rinnovo basta rivolgersi all’Ufficio Migración Colombia. Indirizzo: Calle 100 No. 11 B -27, Bogotá). Il vaccino contro la febbre gialla è richiesto tanto dalle agenzie di viaggio quanto dalle Autorità colombiane, specie per i soggiorni nei pressi dei parchi naturali e per chi intende recarsi in alcuni dipartimenti, tra cui Amazonas, Caqueta’ e Casanare. Nel Paese si registrano diversi casi di infezione intestinale. Si suggerisce quindi di bere solo da bottiglie sigillate, di consumare cibi ben cotti e frutta priva di buccia. Per ricevere assistenza in caso di malattia o infortunio basta rivolgersi alle cliniche private, attrezzate e di buon livello. Gli elevati costi di ricovero però, impongono la sottoscrizione di assicurazioni specifiche.

La situazione relativa alla sicurezza al 2018 è critica. Il Ministero degli Affari Esteri ha allertato sulle recenti mobilitazioni del gruppo armato ELN, che oltre a mettere a repentaglio l’incolumità dei viaggiatori, potrebbero comportare problemi di spostamento all’interno del Paese. Chi ha organizzato la partenza deve restare all’erta e reperire informazioni aggiornate tramite i media o sul sito ViaggiareSicuri.it. Attenzione anche alla criminalità, diffusa nelle periferie dei principali centri. In Colombia si registrano frequenti episodi di rapina a mano armata, sequestri a scopo di estorsione e aggressioni sessuali. Per questi motivi è assolutamente sconsigliato viaggiare da soli o pianificare escursioni fuori dai classici itinerari turistici.

Per chiamare dall’Italia basta comporre il prefisso 0057 seguito dal prefisso della città locale (Bogotá, 1; Medellín, 4, Cali, 2; Barranquilla, 5) e dal numero desiderato. In Colombia sono presenti diverse compagnie telefoniche. Per usufruire dei servizi di telefonia e Internet basta acquistare una SIM locale. La corrente è a 110 volt ed è indispensabile munirsi di adattatore con presa statunitense a lamelle piatte.

Eleonora D'Angelo

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno