Consigli utili per viaggiare con il proprio cane

Gli animali domestici sono molto più di semplici amici a quattro zampe. Oltre a fare compagnia, avvertono i nostri stati d’animo e regalano amore incondizionato. Hanno bisogni che non possono esaudire senza l’aiuto dell’uomo, e per questo motivo in un certo qual modo, sono paragonabili ai bambini in tenera età. Devono mangiare a orari prestabiliti, fare la pennichella e non possono rimanere ore e ore sotto al sole. Come comportarsi in vacanza con Fido? Ecco dei consigli utilissimi per viaggiare con il proprio cane.

Fido ha bisogno di tante attenzioni, specie se è la prima volta che viaggia in aereo o in nave. Diverse compagnie aeree consentono il trasporto di cani di piccola taglia, purché avvenga in trasportini rigidi, muniti di copertina assorbente e – possibilmente- antiodore. Al cagnolino non dovrà mancare cibo: da preferire le crocchette all’umido perché sporcano meno. Nelle brevi tratte, meglio farlo bere e controllare che abbia fatto la pipì prima di decollare. Se la tratta è lunga invece, bisogna abbeverarlo a bordo.

Il trasporto in nave è più agevole, ma non esente da obblighi. I cani di piccola taglia andrebbero sempre accompagnati in trasportino, i cani grandi invece al guinzaglio ma muniti di museruola. Il trasportino è indispensabile se ci si sposta con i bagagli al seguito. Tenere il cagnolino al guinzaglio sarebbe scomodo, si potrebbero incontrare cani aggressivi lungo il tragitto e avere difficoltà nel tenere fermo il proprio.

Sulla maggior parte delle navi i cani sono ospitati assieme ai padroni sul ponte, dove è meglio attrezzarsi con un asciugamano per sedersi all’ombra, sistemare cibo e acqua in abbondanza. Esistono anche cabine dog-friendly ma sono abbastanza costose: per un viaggio di poche ore la spesa si può evitare.

Il consiglio più utile e preparare la borsa per viaggiare con Fido. Non un vero bagaglio, ma una pochette o una tracolla con tutto il necessario: sacchetti di plastica per recuperare i bisogni, salviette umidificate, guinzagli, crocchette o piccoli premi e e volendo, il su gioco preferito. Nella borsa di Fido, tanto chi viaggia in aereo quanto in nave, deve inserire i suoi documenti, cioè il libretto delle vaccinazioni aggiornate, l’anagrafica e il titolo di proprietà.

Viaggiare con il proprio cane non è un’impresa difficile, anzi, ci si può godere le vacanze con lui. Al mare meglio scegliere le dog-beach, dotate di servizi per gli animali e a libero accesso per Fido. Nelle spiagge normali si rischiano lamentele da parte dei bagnanti, dei gestori, nonché multe salate da 500 euro in su. Quanto all’alloggio, sono da preferire le case vacanze e gli hotel pet-friendly.

Mai dimenticare un ombrellino per fido, o un ombrello abbastanza grande per starci tutti e tenerlo all’ombra. Bagnare la testolina e il muso di tanto in tanto è una buona idea, ma nessuna preoccupazione se mangia poco. D’estate i cani diventano inappetenti, ed è il momento giusto per abbandonare le vecchie crocchette e concedergli qualche sfizio per invogliarlo: un po’ di umido, stecchetti di carne e un pezzetto del proprio panino al prosciutto. Sempre per invogliarlo a mangiare è preferibile dargli cibo la mattina presto o la sera, quando fa meno caldo.

Eleonora D'Angelo

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00.

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno