Viaggio in Canada francese: l'itinerario ideale

Oltre al Canada Occidentale,  particolarmente interessante da visitare è anche il Canada francese che comprende i territori del Québec, del Nuovo Brunswick e alcune aree dell’Ontario, una volta appartenenti alla Nuova Francia. La regione del Québec è forse la più affascinante e la più visitata del Canada francese, in particolare la città di Montréal, situata sull’isola del fiume San Lorenzo.

Questa è dominata da tre vette, e da qui deriva il toponimo che significa monte reale. La metropoli offre diverse attrazioni: fra tutte basta citare il maestoso Giardino Botanico e la Basilica di Notre Dame. Meraviglioso è anche il distretto di Québec City, capitale fondata attorno al 1600 costellata di edifici coloniali. Pare una città fuori dal tempo, la cui storia si respira nelle vie del centro storico, detto Vieux Québec, e a Place Royale.

Québec City ospita diversi monumenti, tra cui il celebre Hotel Château Frontenac, con le sembianze di un maniero; la Cattedrale di Notre Dame de Québec e le cascate del Motmorency Park. La natura del Québec è florida e spettacolare, soprattutto nei dintorni del Golfo di San Lorenzo. Quest’ultimo, collega l’Oceano Atlantica all’area dei grandi laghi canadesi, e vi appartengono le isole della Maddalena: perle contornate da spiagge bellissime, raggiungibili dalla città di Souris in poche ore di navigazione.

Il Nuovo Brunswick è ricoperto per la gran parte da foreste ed è la meta ideale per gli amanti dei viaggi avventurosi. Qui, meritano visita la cittadella di Caraquet; Saint John; la pittoresca Saint Andrewes By The Sea e, naturalmente, il Parco Kouchibouguac e le sue isole. La provincia dell’Ontario è la più popolosa del Canada e ospita l’omonimo lago: uno dei cinque grandi laghi del Nord America.

Le stagioni migliori per visitare il Canada Orientale sono la primavera, l’estate e i primi mesi dell’autunno. Per entrare in Canada francese è richiesto il passaporto con validità pari almeno alla durata del soggiorno. Si suggerisce tuttavia che il passaporto abbia validità di almeno sei mesi della data di ingresso nel Paese. Il livello di sicurezza nelle città è elevato, così come la qualità delle strutture sanitarie. L’assistenza ospedaliera per gli stranieri però e a pagamento. Per questo motivo, il Ministero degli Affari Esteri consiglia di stipulare un’assicurazione a coperture di eventuali spese mediche prima della partenza.

Eleonora D’Angelo

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno