Volo con scalo: risposte ai dubbi frequenti

Prenotare un volo con scalo fa risparmiare sul biglietto aereo. In base alla durata della sosta inoltre, rappresenta un’occasione unica per estendere l’itinerario a una città diversa, per visitare musei o dedicarsi allo shopping in aeroporto o in centro. Il timore di smarrire i bagagli, o di perdere la cognizione del tempo -e con essa la coincidenza aerea-, fa sorgere nei viaggiatori alcuni interrogativi. Come funziona il check-in? Si può uscire dall’aeroporto? Come tutelarsi da ritardi e cancellazioni? Ecco le risposte.

Perdere uno dei collegamenti è la paura più comune. Può accadere di non trovare il gate, di attendere troppo per il ritiro bagagli o di incontrare altri imprevisti. Per non rischiare in realtà, basta controllare l’orario e conoscere le dinamiche degli scali. Le compagnie aeree infatti, fissano le varie partenze ad orari che permettono di raggiungere i gate successivi in tempo utile, in generale, non prima di 45 minuti dal precedente atterraggio. Bisogna tener presente però, che alcuni aeroporti sono grandi e dispersivi. Per questo motivo è indispensabile individuare subito il gate di riferimento, tenere a portata di mano i documenti di viaggio e chiedere informazioni sul volo di connessione al desk della compagnia.

ffettuare il check-in online è una buona strategia per risparmiare tempo e non rischiare di perdere il volo, così come lo scegliere posti a bordo in prima fila. Non sempre inoltre, la perdita della coincidenza è colpa del viaggiatore: spesso si verifica per cancellazione o ritardo del volo.

Per tutelarsi in tal caso, è necessario conoscere i propri diritti. La Carta dei Diritti del Passeggero prevede che per la perdita di un volo con scalo con stesso numero di prenotazione, la compagnia debba fornire assistenza, un volo alternativo, e un risarcimento del danno se la destinazione finale viene raggiunta con ritardo di 3 o più ore.

Nell’assistenza sono compresi cibo, bevande e, se necessario, il pernottamento in hotel. I risarcimenti per ritardo del volo ammontano a € 250 per voli inferiori a 1.500 km; a € 400 per voli tra 1.500 e 3.500 km oppure a € 600 per voli oltre 3.500 km. L’indennizzo va richiesto alla compagnia aerea inoltrando i dettagli della prenotazione, dell’itinerario di viaggio, la carta d’imbarco del volo perso, quella del volo alternativo, e gli scontrini delle spese sostenute.

Nessun problema per il check-in dei bagagli. Chi acquista un volo multitratta con la stessa prenotazione, ritirerà le valigie all’aeroporto finale di destinazione. Prenotando diversi voli in autonomia invece, bisogna ritirare e imbarcare nuovamente i bagagli a ogni scalo. Il consiglio pertanto, è di prenotare voli di connessione con orari di partenza che consentano di eseguire i vari check-in senza timore di perdere l’aereo. Quando l’attesa fra un volo e l’altro è lunga, alcune compagnie permettono di ritirare provvisoriamente il bagaglio per reimbarcarlo prima della partenza successiva.

In base alla durata dello scalo, si può sfruttare il tempo a disposizione per visitare la città e i suoi monumenti. Se la sosta è di almeno 7/8 ore non si incorre nel pericolo di perdere la coincidenza: per evitare ogni inconveniente è preferibile controllare comunque l’orario e considerare i tempi di spostamento con i mezzi pubblici.

Durante lo scalo in alternativa si può fare shopping in aeroporto presso i duty free, leggere un libro o provare pietanze locali in un ristorante tipico. Alcune compagnie consentono di fare un viaggio nel viaggio con lo stop-over, cioè il prolungamento dello scalo per visitare la città. In tal caso la sosta può essere anche di 24 ore, ma la fattibilità dipende dalla politica della compagnia.

Eleonora D'Angelo

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00.

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno