Un Boeing 787 collega New York a Sidney in meno di 20 ore

Sembrava fantascienza e invece oggi è diventato possibile volare da New York a Sidney senza fare scalo e impiegando meno di 20 ore. L'esperimento è avvenuto il 18 ottobre e ad operare questo volo che già viene definito dei miracoli è stata la compagnia aerea Qantas. Per il momento si è trattato di un volo pilota con a bordo 49 persone suddivise fra equipaggio (quattro piloti ufficiali e due sostituzioni in caso di bisogno), personale medico e passeggeri volontari che hanno deciso di sottoporsi in qualità di cavie al volo per vedere quali sono gli effetti sul corpo umano di un volo così prolungato e a velocità tanto intensa.

Il primo esperimento sicuramente può dirsi riuscito visto che l'aereo è atterrato in 19 ore e 16 minuti, tanto da far programmare a breve un secondo test prima di commercializzare ufficialmente i biglietti di questo super volo senza scali. Il volo 787 della Qantas, effettuato con un Boeing 787, è partito il 18 ottobre da New York a pieno carico di carburante. L'esperimento è stato condotto con un numero di passeggeri limitato e con bagagli minimi per consentire al velivolo di poter fare un rifornimento massimo di carburante così da evitare scali.

Queste particolari condizioni hanno consentito all'aereo di atterrare a Sidney in meno delle 20 ore previste dai piani di volo. Un ottimo risultato, quindi, ma per cantare vittoria occorre attendere l'esito del secondo test che verrà condotto con un numero maggiore di passeggeri - ancora volontari - e un peso più consistente di bagagli. L'obiettivo di quello che viene chiamato Progetto Sunrise di Qantas è quello di verificare cosa accade con un minor carico di carburante e con la necessità eventuale di dover fare rifornimento in volo per evitare scali. Un altro aspetto che si vuole sondare è quello della velocità di crociera.

Per questo viaggio, infatti, sono stati toccati i 930 km orari ma gli esperti presumono che a fronte di un peso maggiore e in base alle condizioni atmosferiche durante il viaggio, la tratta potrebbe impiegare fino a 20 ore precise o poco più. I passeggeri volontari sono stati intervistati subito dopo l'atterraggio per capire la reazione del corpo umano ad un volo prolungato. La preoccupazione, infatti, era quella di avere possibili effetti collaterali dovuti anche alla velocità di crociera e alla distanza visto che il volo da New York a Sidney attraversa tre diversi fusi orari in oltre 16mila km di percorso.

Tutto bene per i passeggeri che hanno accusato solo un lieve senso di smarrimento all'atterraggio per via del jat lag. C'è da dire, comunque, che i medici a bordo hanno consigliato durante il viaggio di effettuare periodiche sedute di stretching al fine di prevenire problemi muscolari e alla circolazione. Il volo da New York a Sidney senza scali è un esperimento unico al mondo che apre nuovi scenari sui trasporti aerei e rende il mondo più piccolo.

Precedentemente c'era stato un altro esperimento della compagnia aerea Singapore Airlines che aveva collegato l'aeroporto di Newark con quello di Singapore in 18 ore e 45 minuti, percorrendo una tratta di poco più di 15mila km. Gli esperti della Qantas calcolano che a pieno regime il super volo fra New York e Sidney farà risparmiare ai passeggeri circa 4 ore di viaggio. Resta tutto ancora da valutare, però, l'impatto che questo risparmio di tempo potrà avere sulle condizioni psico-fisiche dei passeggeri.

Scopri la nostra assicurazione viaggio
Assicurazione con annullamento viaggio incluso
Fai un PREVENTIVO »

Ti chiamiamo gratis!

Un nostro consulente ti contatterà per trovare la soluzione più adatta a te.

Gratis e senza impegno